04/02/2014

Servizio volontario europeo

Per delega del 13 novembre 2014, l’associazione FuturoDigitale è accreditata (con numero 2014-1-En03-KA110-004277) dal’Agenzia Nazionale Giovani , come organizzazione di invio e coordinamento per il servizio volontario europeo – SVE!

 SVE è un programma di volontariato internazionale finanziato dalla Commissione europea che permette a tutti i giovani legalmente residenti in Europa di età compresa tra 18 e 30 anni, di conseguire un’esperienza di volontariato internazionale presso un’impresa o istituzione pubblica in Europa, Africa, Asia o America del sud, per un periodo variabile da 2 a 12 mesi. EVS è molto simile al servizio civile internazionale, difatti prevede il rimborso delle spese di viaggio (circa il 90%) e la piena copertura dei costi, compresi i pasti e gli alloggi per i volontari SVE.
Grazie alla dimensione interculturale e il suo approccio non formale, il programma SVE è un’occasione unica per entrare in contatto con culture diverse dalla propria e di acquisire nuove competenze e abilità utili per la propria crescita personale e professionale.

il programma SVE è basato sui seguenti principi:

  • accrescere le proprie competenze attraverso un’esperienza pratica di volontariato all’estero
  • favorire l’apprendimento di un’altra lingua
  • sviluppare le capacità di relazione con persone di lingua e cultura diversa
  • diffondere la tolleranza fra i giovani dell’Unione Europea
  • promuovere la cittadinanza attiva
  • sostenere lo sviluppo delle comunità locali

Il programma SVE non è:

  • volontariato occasionale, a tempo parziale
  • un tirocinio in un’impresa, in un’organizzazione umanitaria o in una NGO 
  • un’attività ricreativa o turistica
  • un corso di lingua all’estero
  • un lavoro retribuito

Il Servizio Volontario Europeo propone progetti in diversi settori: cultura, gioventù, sport, assistenza sociale per anziani, disabili ed immigrati, arte, tempo libero, media e comunicazione, protezione ed educazione ambientale, sviluppo rurale e cooperazione allo sviluppo.

È possibile aderire al programma  SVE:

  • in tutti i 27 Stati membri dell’Unione europea;
  • nei paesi EFTA (Norvegia, Islanda e Liechtenstein);
  • nei paesi candidati (Turchia, Croazia);
  • in Europa orientale e nel Caucaso;
  • altri paesi nel resto del mondo (con tempi diversi e procedure)

Le spese di viaggio, vitto, alloggio, trasporto locale, assicurazione sanitaria, paghetta mensile e corsi di lingua sono coperti e finanziati dalla Commissione europea (soltando il 10% viene contribuito dal volontario per le spese di viaggio ).
Ai volontari SVE non è richiesta alcuna quota di partecipazione!

Il servizio volontario europeo si basa su una forte collaborazione tra: organizzazione di invio, host (organizzazione ospitante) e organizzazione di volontariato.
L’organizzazione d’invio è incaricata di preparare i giovani prima della partenza. Si impegna a informare al richiedente le informazioni circa la modalità di ricerca dei progetti SVE, formazione pre-partenza e segue il volontario a distanza durante il suo soggiorno all’estero e al suo ritorno.
L’organizzazione ospitante fornirà vitto, alloggio, trasporto locale, formazione tecnica e supporto logistico e linguistico (coordinatore) e psicologico (mentor) se necessario. Infine, deve garantire che il servizio di volontariato europeo sia  un’esperienza di apprendimento autentico per i giovani.
Il volontario lavorerà 5 giorni su 7 fino a 40 ore a settimana e deve rispettare le linee guida emanate dall’organizzazione ospitante svolgendo i compiti previsti nel progetto.

Durante il processo di selezione le organizzazioni di host non possono richiedere il possesso di qualifiche o competenze specifiche, ma solo in casi particolari (quando le circostanze giustifichino e a seconda delle attività in cui i volontari sono impiegati) sono autorizzate a selezionare i candidati con esperienza specifica.
Es. può essere richiesta esperienza nel lavoro con i bambini, ma non una laurea in Scienze dell’educazione.
Le organizzazioni ospitanti non possono esigere che i volontari appartengono a uno specifico gruppo etnico, religioso, o hanno un particolare orientamento sessuale o opinione politica.
Es. Può essere richiesto che il volontario è di un determinato paese, come la Francia, ma non è possibile indicare loro etnia.

Per ulteriori informazioni visita la pagina dell’agenzia nazionale giovani.

Ulteriori informazioni SVE

Clicca sulle pagine qui sotto per ottenere ulteriori informazioni sui progetti sostenuti!