24/11/2017

WELKOM

Futuro Digitale è partner del progetto

WELKOM

Recognition of Qualifications held by Refugees

Sommario

Sulla base della Convenzione sul riconoscimento dei titoli di Lisbona (1997), e in seguito al rapporto relativo al monitoraggio dell’istruzione mondiale dell’UNESCO (2015-2016), alla Dichiarazione di Parigi (2016) e al Piano d’azione del Consiglio d’Europa per la costruzione di società inclusive (2016-2019), il progetto “Welkom” – Il riconoscimento delle qualifiche possedute dai rifugiati ” si presenta come una risposta al crescente bisogno di integrazione sociale, economica ed educativa dei rifugiati in fuga verso i paesi europei negli ultimi anni.

L’obiettivo principale di “Welkom” è di dare potere ai rifugiati che possiedono abilità e qualifiche ottenute nei loro paesi di origine e di aiutarli a integrarsi nei paesi di accoglienza attraverso attività di formazione in Belgio, Grecia, Islanda, Italia e Svezia. Le attività progettuali avranno inizio con una ricerca primaria che porterà alla preparazione di relazioni di valutazione e all’attuazione delle attività necessarie in ogni contesto per il riconoscimento delle qualifiche possedute dai rifugiati. Successivamente, saranno sviluppati corsi di formazione e attività di apprendimento incentrate sulla valorizzazione delle abilità linguistiche e sulla consapevolezza generale dei gruppi target. Questi programmi di formazione ed eventi correlati, quali seminari per l’orientamento professionale, forniranno ai partecipanti le informazioni e gli strumenti necessari per avere successo nel nuovo paese in cui risiedono, sia che si tratti di una continuazione dei loro studi o di entrare nel mercato del lavoro europeo. Ultimo ma non meno importante, il progetto intende creare relazioni con organizzazioni e istituti di istruzione e formazione professionale esterni, con i quali preparerà e presenterà un documento di analisi comparativo sul riconoscimento dei diplomi stranieri dei rifugiati, migranti e persone che fuggono dai propri paesi d’origine, al fine di favorire lo sviluppo di una politica europea comune e le norme relative a tali procedure.

Pertanto, il progetto mirerà anche al miglioramento delle competenze pedagogiche degli insegnanti e al rafforzamento delle capacità dei partner e delle autorità nazionali di pianificare e gestire tali iniziative. Infine, la cooperazione tra i vari attori degli Istituti di Formazione Professionale e degli Istituti di istruzione superiore aggiungerà valore ai risultati della ricerca del progetto e allo scambio di buone pratiche, che contribuiranno a un impatto transnazionale più ampio e alla sostenibilità dei risultati del progetto.