04/01/2017

WAO – We Are One (Altogether Better)

Futuro Digitale è partner del progetto

We are one

ID Progetto: UK01-KA204-024478

Periodo: 01/09/2016 – 3/08/2018 

Partners:

Summary

Non c’è ombra di dubbio sul fatto che l’Europa sia un continente vario sotto il punto di vista etnico. Infatti, questo è popolato da diverse e varie minoranze (anche se se occorre rimarcare il fatto che non vi sia una definizione del significato del termine “minoranza” condivisa). Nella maggior parte degli Stati europei le minoranze costituiscono il il 20% della popolazione, mentre nella minor parte dei casi si supera tale percentuale (es. Belgio).
è Importante comprendere come tali minoranze sono coinvolte a livello Nazionale ed Europeo nella vita politica, specialmente quando si tratta di rivendicare i propri diritti o far sentire la propria voce. Lo stato dell’arte si è palesato già nelle ultime elezioni europee, nelle quali i diritti e l’integrazione delle minoranze erano assenti dall’agenda politica .
Inoltre, tali gruppi faticano a comunicare la loro identità culturale attraverso i media, specialmente online. Infatti, i media sono stati invasi da notizie e messaggi che hanno contribuito all’ascesa di sentimenti Xenofobi ed Islamofobi; come dimostrato dallo studio dei nuovi media condotto da L. Rodriguez, Presidente della “Junta Islamica Catalana”.
Di conseguenza, si suppone che l’obiettivo di un coinvolgimento nella vita attiva della società sia difficile da perseguire. Ad esempio, il processo di strutturazione di legami di partenariato (di qualsivoglia natura) richieda molti sforzi sia a livello nazionale che internazionale; infatti, tale processo vede in gioco la capacità di comunicare, prevalentemente tramite reti sociali e più in generale mezzi digitali, quindi la mancanza di tali competenze risulta di conseguenza la causa principale dell’esclusione di tali gruppi.
L’acquisizione di tali competenze può favorire la comunicazione e l’efficace partecipazione di tali gruppi alla vita politica attiva , assicurando pari opportunità alle minoranze presenti in Europa. Il progetto ha lo scopo di aiutare/supportare le minoranze e più in generale le comunità svantaggiate nei processi di partecipazione attiva e a ricoprire un ruolo certo nella società europea, a partire dall’acquisizione di competenze comunicative legate prevalentemente al mondo dei New Media.
Lo scopo vuole essere raggiunto attraverso il processo di potenziamento di quegli operatori che lavorano quotidianamente con tali minoranze, trasferendo inoltre le competenze del capofila e dei partner del progetto alle associazioni che lavorano con il gruppo target del progetto quotidianamente.

Oltre al rafforzamento delle competenze legate alla Cittadinanza europea saranno effettuate sessioni di orientamento attraverso le opportunità Europee.

I moduli educativi consteranno di: elementi di lingua inglese (comprendenti casi studio in lingua riguardanti l’Islamofobia ed il ruolo delle comunità musulmane e dell’islam in Europa), ICT e Comunicazione digitale (inclusi moduli ECDL, Raspberry Pi), ERR, Cittadinanza europea, opportunità per i giovani e le piccole imprese nell’UE.

Come si evince i contenuti sono tesi all’assottigliamento del gap tra le minoranze ed il resto della popolazione europea, sia attraverso una migliore comunicazione tra le parti attraverso l’uso di strumenti digitali e rafforzando il loro background per creare progetti concreti e di successo che coinvolgano entrambe le parti.

Gli obiettivi specifici del progetto sono:

  • Migliorare e rendere accessibile percorsi formativi di qualità, su misura per studenti adulti;
  • Migliorare le competenze digitali delle comunità marginalizzate o a rischio marginalizzazione, attraverso attività educative;
  • Incoraggiare la partecipazione attiva e proattiva attraverso un approccio alle azioni di carattere olistico;
  • Favorire la comprensione della “diversità” in Europa;
  • Favorire un migliore approccio all’Europa ed alle Istituzioni Europee da parte delle minoranze.

Il network WAO diverrà un’associazione temporanea di scopo, la quale supporterà ed includerà associazioni operanti nel settore della mediazione culturale e/o associazioni che supportano minoranze svantaggiate, specialmente musulmane ed asiatiche (Indiane, Pakistane, Bengalesi, Burma, Mediorientali, ecc..). Punti Nazionali di contatto WAO verranno stabiliti nei differenti paesi partner.

Il progetto è stato pensato su 3 pilastri principali:

  1. Educazione/Formazione dello staff e dei volontari nel settore della Quality Assurance. Infatti, Learn.org.uk potenzierà le competenze del resto della rete, trasferendo le sue conoscenze in TAQA. Lo staff ed i volontari riceveranno un certificato Europass ed uno accreditato in UK che attesti le competenze acquisite;
  2. Integrazione ed Opportunità per le comunità marginalizzate o svantaggiate presenti in EU: mappatura delle opportunità lavorative, delle opportunità europee e della formazione/opportunità formative offerte in EU e come possono essere promosse tra i membri delle minoranze. Questo sottolineerà inoltre il valore aggiunto dell’Europa e delle Istituzioni Europee nella vita dei cittadini dell’Unione, in particolar modo nel Regno Unito, ove molte discussioni euro-scettiche sono all’ordine del giorno.
  3. Tecnologie digitali ed e-learning:
    Si tratta di incrementare l’occupabilità e più in generale le competenze dei membri delle comunità oggetto della presente proposta; tali competenze sono nel settore delle tecnologie digitali, sono legate all’uso di strumenti ICT e metodi e strumenti per la comunicazione digitale. Mappare le esistenti opportunità di e-learning, migliorando la qualità di queste ultime integrandole ed indirizzandole verso il target oggetto della presente proposta

Results

  • Modulo educativo sul TAQA
  • E-Inventario delle discriminazioni
  • Materiale grafico, animato e digitale anti-discriminazione;
  • Percorso formativo in comunicazione digitale
  • Corso ICT per adulti
  • Handbook per l’uso degli strumenti formativi elaborati nel contesto del progetto WAO
  • Piano esecutivo per la disseminazione e lo sfruttamento dei risultati