13/11/2017

The Women Get Back (WGB)

Futuro Digitale è partner del progetto

“The Women Get Back”

  • Titolo: Capacity Building – The Women Get Back (WGB)
  • ID Progetto: 589785-EPP- 1-2017- 1-PT- EPPKA2-CBY- ACPALA
  • Date di esecuzione: Agosto 2017 – Marzo 2019
  • Elenco Partners:

Sommario

Capacity Building – The Women Get Back (WGB) è un progetto nell’ambito del programma Erasmus + della Commissione europea. I partner del progetto sono: Romania, Bulgaria, Italia, Spagna, Uruguay, Perù, Messico e Ecuador. Prende spunto dall’“European Year of Equal Opportunities for All”, tenutasi nel 2007 rafforza l’idea che sia necessario combattere la discriminazione multipla e  in particolare  promuovere le pari opportunità. In Europa, le donne nel mercato del lavoro rappresentano una parte significativa della forza lavoro disponibile. Tuttavia, queste donne sono spesso non calcolate  nelle statistiche, soprattutto quando non sono registrate come inoccupate. Le statistiche mostrano che, in media, le donne hanno il 40% di probabilità minore, confrontandosi con l’uomo, di ottenere una posizione lavorativa.

D’altra parte, nell’America Latina gli sforzi delle donne sono stati cruciali per ridurre la povertà estrema nella regione. Infatti, molte donne latino-americane abbandonano ruoli più tradizionali per impegnarsi in quello che in precedenza era considerato “lavoro maschile”.

Inoltre, quasi il 30% delle giovani donne dell’America Latina diventano madri prima dei 20 anni e la maggioranza di esse sono socio-economicamente svantaggiate e spesso hanno difficoltà ad ottenere l’accesso a una professione. L’obiettivo generale del progetto è quello di trasferire ai lavoratori giovanili metodologie di formazione innovativa per migliorare l’orientamento e la consulenza, la formazione professionale in ambito UE e America Latina per le giovani donne che tornano al lavoro dopo un periodo di carenza nella carriera, a causa della maternità, della malattia , la disoccupazione o che sono in una situazione di lavoro autonomo. Il progetto mira a promuovere l’uso delle ICT e desidera incoraggiare l’utilizzo di questi strumenti applicati a questo gruppo di destinatari per migliorare la qualità dell’apprendimento, fornire l’accesso alle risorse e ai servizi online, fornendo un feedback sui progressi e creando le condizioni per aumentare le competenze e l’autostima delle donne in situazioni di crisi e con difficoltà nell’accesso a una professione. L’acquisizione di nuove competenze, promuovendo la creatività e l’innovazione, lo sviluppo dell’imprenditorialità e una transizione regolare tra i posti di lavoro saranno cruciali in un mondo che offre maggiori opportunità di lavoro per coloro che mostrano una maggiore adattabilità. Tutte le istituzioni formano una rete per la progettazione, la programmazione e la pianificazione di una piattaforma di e-learning on-line che mira a fornire sistemi di qualità e di supporto alle donne, ai giovani e ai giovani con meno opportunità. Questo progetto contribuirà all’attuazione della strategia “Europa 2020”, che opera specificamente nella lotta alla povertà e all’esclusione sociale dei giovani. La piattaforma web (O1) chiamata WGB sarà lo strumento di condivisione principale: gli utenti potranno caricare risorse, metodi e buone pratiche (immagini, testi e contenuti audio-video) che saranno disponibili per il download gratuito e facile feedback durante il progetto e oltre la sua durata. I lavoratori giovanili impareranno a pianificare e implementare nuovi e innovativi corsi di formazione, incontri di supporto relazionale, workshop e attività per il tempo libero per le donne meno disagiate e con minori opportunità. Pertanto, questo progetto Capacity Building svilupperà le competenze e le competenze tecniche, trasversali e interculturali dei lavoratori giovanili e indirettamente può aprire nuove opportunità di lavoro alle giovani donne delle comunità locali partner, rientrare nel mercato del lavoro e migliorare la loro occupabilità nel campo del lavoro sociale a livello locale, nazionale e internazionale. La creatività, l’imprenditoria, il lavoro di squadra e il senso di iniziativa saranno continuamente sviluppati promuovendo così una reale e profonda crescita personale e professionale dei lavoratori giovanili e di altri partecipanti al progetto. L’attività sarà definita come base per la creazione di strumenti di progetto, includendo un rapporto di ricerca (O3) che presenti risultati della ricerca sull’uso delle ICT nelle piccole imprese di proprietà femminile e sulle capacità e competenze necessarie dai datori di lavoro per facilitare le donne a tornare al mercato del lavoro a livello locale, nazionale e internazionale. Il progetto comprende una fase di sviluppo dei materiali didattici di carattere non formale dell’educazione delle competenze socio-professionali.

Output del progetto

O1: Piattaforma Online: Una piattaforma online open source. L’idea è quella di creare una piattaforma di apprendimento interattivo con un’interfaccia user-friendly, valutazioni di test, esercizi interattivi e video che incoraggeranno il coinvolgimento del gruppo di destinazione.

O2: Corsi di E-learning: Tutti i partner del progetto svilupperanno moduli di apprendimento imprenditoriale, un percorso guidato specifico per i partecipanti in modo che possano completare tutti i moduli per sviluppare nuove competenze per la formazione dei giovani. In una fase iniziale, i moduli di apprendimento dell’imprenditorialità saranno disponibili solo per i partecipanti al progetto. Successivamente sarà liberamente disponibile a tutte le parti interessate attraverso la piattaforma online di progetto.

Risultati

  • Rafforzare le conoscenze dei partecipanti dal punto di vista culturale e sociologico.
  • Fornire l’opportunità di esplorare le realtà  in altri paesi partecipanti e di sensibilizzare la questione di genere in tutta l’Europa e l’America Latina
  • Sviluppare le competenze dei partecipanti, in particolare quelle digitali, per utilizzare diversi mezzi di comunicazione per combattere la discriminazione basata sul genere sul posto di lavoro e sugli stereotipi e creare campagne mediatiche che sollecitano la consapevolezza soprattutto tra ragazze e ragazzi, ma anche tra il pubblico in generale sulle tematiche di genere che appaiono nelle loro comunità.
  • Contribuire a condividere buone pratiche di lavoro tra le organizzazioni partecipanti e sostenere lo sviluppo di nuovi strumenti di apprendimento non formale che possono essere utilizzati nell’attuazione di nuovi progetti contro la discriminazione basata sul genere sul posto di lavoro con il programma Erasmus+.
  • Aumentare la consapevolezza delle organizzazioni giovanili sui vantaggi della mobilità giovanile.
  • Sostenere le organizzazioni giovanili per affrontare meglio gli ostacoli al visto nel lavoro giovanile internazionale.
  • Condividere le esperienze nel lavoro giovanile con i giovani con meno opportunità e dotare i lavoratori giovanili con competenze per inserirle meglio nelle loro organizzazioni.
  • Condividere l’esperienza dei progetti europei di mobilità giovanile con le organizzazioni giovanili latinoamericane e esplorare le possibilità per il lavoro regionale regionale in queste due regioni.
  • Per utilizzare gli strumenti online per tutto il periodo del progetto per condividere i risultati, offrire formazione online e sviluppare le competenze ICT delle aziende.
  • Facilitare lo scambio di pratiche educative innovative legate all’inclusione sociale nel campo della gioventù tra le organizzazioni provenienti dai programmi e dai paesi partner.