09/12/2014

Dipartimento di Informatica Giuridica

L’importanza delle regole è da sempre il perno fondamentale attorno a cui Certipass realizza la sua attività progettuale e formativa. Ragione per cui all’interno di Certipass si è costituito un nucleo di esperti legali in possesso di una solida preparazione culturale e giuridica di base, accompagnata dalla sicura conoscenza di particolari settori dell’ordinamento e la capacità di applicare la normativa ad essi pertinente.

Settore di massima rilevanza è naturalmente quello relativo al diritto dell’informatica, con particolare riferimento agli ambiti di maggiore utilizzazione nelle strutture pubbliche e private.

Il Dipartimento di Informatica si occupa dell’analisi giuspolitica e informaticogiuridica delle tecnologie informatiche, e in ambito formativo di elaborare le modalità e i contenuti per incentivare l’acquisizione di una maggiore consapevolezza nell’utilizzo delle medesime tecnologie. Inoltre affronta numerose problematiche e impiega numerose procedure che comprendono gli aspetti delle responsabilità civili e penali in ambito informatico, sia sotto il profilo contrattuale sia sotto quello extracontrattuale.
Gli approfondimenti principali riguardano:

  • le tematiche giuridiche che coinvolgono la Società dell’informazione e le garanzie per il consumatore,
  • la forma digitale degli atti giuridici,
  • i problemi legati al diritto d’autore attraverso tutte le sue implicazioni informatico-giuridiche, ma anche civili (contrattuali) e penali,
  • il rischio informatico e della gestione dei sistemi e delle procedure di sicurezza,
  • la sicurezza delle infrastrutture critiche di una nazione,
  • i reati informatici e le principali pronunce della Giurisprudenza,
  • le implicazioni che i reati informatici hanno sull’attività delle aziende e la conseguente necessità di modelli organizzativi di prevenzione al fine di evitare la cosiddetta responsabilità penale delle persone giuridiche,
  • la computer forensic,
  • l’accertamento nonché l’ acquisizione delle prove ai sensi del codice di procedura penale,
  • le tecniche di prevenzione dei reati informatici, la disciplina del Codice della privacy,
  • le norme sulle misure di sicurezza (informatiche) previste dal Codice dei dati personali ed i limiti di alcune forme di biometria,
  • il reato di trattamento illecito dei dati personali (codice privacy) sia sotto il profilo civile sia sotto quello penale anche attraverso l’analisi di alcune pronunce della giurisprudenza.

Sono previste attività di sviluppo e generazione di programmi applicativi sui temi trattati nel corso delle lezioni e delle esercitazioni per la soluzione di problemi giuridici del settore civile e penale.